Le procedure e i documenti ufficiali per soggiornare in Canada

Vuoi recarti in Canada con un'autorizzazione al viaggio elettronica eTA? In tal caso, compila subito il modulo online che consigliamo e ottieni una risposta in meno di 72 ore.

Se prevedi di recarti in Canada nei prossimi tempi, devi sapere che l’ingresso nel suo territorio è soggetto a determinate condizioni e che, prima di tutto, si devono soddisfare alcune condizioni indispensabili. Infatti, tra le misure da adottare prima del proprio soggiorno canadese, bisogna in particolare assicurarsi di disporre di un documento di ingresso valido, come un visto o un’autorizzazione al viaggio elettronica, nota anche come eTA. In questo articolo parliamo di questi documenti e delle formalità d’ingresso per il Canada e spieghiamo come soddisfare le condizioni preliminari.

 

Quali sono le condizioni e i documenti obbligatori per recarsi in Canada?

Cominciamo questo articolo ricordando le diverse condizioni fondamentali che bisogna soddisfare per avere il diritto di recarsi in Canada.

  • Prima di tutto, ovviamente, bisogna disporre di un documento ufficiale che consenta di viaggiare al di fuori dell’Unione Europea. In questo caso, bisogna necessariamente essere in possesso di un passaporto valido.
  • Inoltre, è necessario avere un permesso di soggiorno in ordine. Questo può essere un visto o un’autorizzazione al viaggio elettronica eTA, a seconda della  propria situazione e dello scopo del viaggio. Ritorneremo su queste formalità più avanti.
  • È necessario essere in buona salute. Infatti, l’ingresso nel territorio canadese può essere rifiutato se si è portatori di una malattia contagiosa.
  • Moralità e posizione giudiziaria del viaggiatore sono altrettanto importanti, in quanto bisogna dimostrare di non essere coinvolti in attività criminali o aver commesso reati connessi all’immigrazione.
  • Viene inoltre chiesto di attestare che non si intende soggiornare definitivamente in Canada nel quadro del proprio viaggio e che si intende quindi ritornare nel proprio paese d’origine. Ciò riguarda in particolare le domande di visto che richiedono la prova di legami familiari o professionali con il proprio paese.
  • È inoltre necessario dimostrare di disporre di capitali sufficienti per coprire le proprie necessità durante il soggiorno in Canada. Questo vale anche per le domande di visto e l'importo minimo richiesto varia a seconda della durata del soggiorno e del luogo in cui si intende risiedere.
  • In casi particolari, può venire richiesto di sottoporsi a una visita medica o di fornire una lettera d’invito da parte di una persona residente nel paese.

 

Come scegliere tra un visto e un’eTA per entrare in Canada?

Oltre a soddisfare alcune condizioni di base, per avere il diritto di entrare in Canada occorre anche fornire alcuni documenti obbligatori: un passaporto in corso di validità e un’autorizzazione di soggiorno di tipo visto o eTA. Per sapere se è necessario presentare una domanda di visto tradizionale o se si può beneficiare del regime di autorizzazione al viaggio elettronica eTA, occorre fare il punto sulla propria situazione. Dal 2015, infatti, il governo canadese ha introdotto un sistema di autorizzazione elettronica al viaggio che semplifica notevolmente le procedure rispetto alle domande di visto tradizionali. Questo dispositivo resta tuttavia riservato ad una determinata categoria di viaggiatori e ad una certa tipologia di soggiorno. Le condizioni da soddisfare sono le seguenti:

  • In primo luogo, bisogna risiedere in uno dei paesi membri di tale dispositivo in modo permanente. L’Italia è ovviamente uno di questi paesi. Se hai un passaporto italiano, allora soddisfi questa condizione.
  • Bisogna inoltre essere in possesso di un passaporto di tipo elettronico o biometrico valido e la cui validità copra l’intero soggiorno. È infatti a questo passaporto che l’autorizzazione elettronica eTA sarà collegata, per una durata di 5 anni, a meno che il passaporto non scada prima della scadenza di tale termine.
  • Infine, la durata e i motivi del soggiorno in Canada sono elementi importanti per sapere se si può beneficiare del programma di esenzione dal visto eTA. In effetti, il soggiorno non deve superare i 90 giorni, né avere lo scopo di lavorare o di installarsi in Canada.
  • Si noti che alcune persone possono viaggiare in Canada senza né eTA né visto. Si tratta, in particolare, dei cittadini statunitensi nonché di alcune altre eccezioni molto specifiche che non affronteremo più in dettaglio in questa sede.

Se non si soddisfa una delle condizioni che abbiamo appena elencato, per recarsi legalmente in Canada bisogna presentare una richiesta di visto classica. Ciò riguarda in particolare le persone il cui passaporto è rilasciato da un paese che non rientra nell'elenco dei membri di tale dispositivo. Il visto sarà in questo caso in forma cartacea e sarà inserito nel passaporto per permettere di passare i vari controlli. Naturalmente, esistono diversi tipi di visto per il Canada, con condizioni diverse, tra cui il visto per ingresso unico e il visto per ingressi multipli. Entrambi i tipi di visto saranno validi per un periodo determinato in anticipo.

La specificità del visto per ingressi multipli è che, come indica il suo nome, consente al titolare di entrare e uscire dal Canada più volte per soggiorni della durata massima di 6 mesi consecutivi senza dover presentare ogni volta una nuova domanda di visto. Questo tipo di visto è generalmente valido per un periodo di 10 anni o fino a un mese prima della scadenza del passaporto, se quest’ultimo scade prima di tale termine. Al contrario, il visto di ingresso unico consentirà ovviamente di recarsi in Canada per un unico soggiorno. Una volta lasciato il territorio canadese, a meno che non sia per recarsi negli Stati Uniti o a Saint-Pierre-et-Miquelon, bisogna quindi presentare una nuova domanda di visto per recarsi nel paese.

 

Come ottenere un'autorizzazione eTA per l'ingresso in Canada?

Se si ha la possibilità di ottenere un’autorizzazione al viaggio elettronica per recarsi in Canada, sarebbe un peccato privarsene. Infatti, tale domanda è molto più semplice di una domanda di visto e presenta il vantaggio di poter essere fatta direttamente online, in pochi minuti e senza dover fornire alcun giustificativo.

Per ottenere l'eTA è necessario andare in un sito che proponga un modulo di domanda, preferibilmente in italiano, come quello che raccomandiamo in questa pagina. Per compilare il modulo di domanda, basta semplicemente munirsi del passaporto perché ne verrà richiesto il numero.

Basta poi lasciarsi guidare e inserire le proprie informazioni personali, quali identità, indirizzo postale e indirizzo di posta elettronica, e rispondere onestamente a tutte le domande che saranno poste. Una volta completato il modulo, sarà possibile verificare tutte le risposte prima di convalidare la domanda in modo definitivo. Non bisogna trascurare questa fase perché un semplice errore può comportare il rifiuto dell’autorizzazione.

La convalida della domanda avviene tramite il pagamento online delle spese della pratica e di trattamento richieste. Il pagamento avviene tramite carta bancaria su server securizzato. La domanda sarà trasmessa alle autorità canadesi competenti per l’immigrazione solo una volta effettuato il pagamento.

La risposta alla richiesta di eTA verrà inviata per via elettronica, vale a dire tramite una semplice e-mail inviata all’indirizzo che si sarà indicato nel modulo, entro un termine massimo di 72 ore. Se la richiesta viene accolta, non ci sarà altro da fare e non sarà necessario stampare alcun documento. Infatti, come abbiamo già detto, l’autorizzazione al viaggio elettronica sarà collegata al passaporto per un periodo di 5 anni.

Ciò significa che, durante tale periodo, è possibile effettuare in Canada quanti soggiorni si desidera, se tali soggiorni soddisfano le condizioni richieste e se la propria situazione non è cambiata.

 

Come si può ottenere un visto turistico per il Canada?

Come vedremo, una domanda di visto per il Canada è un po’ più complessa di una semplice domanda di eTA. Tuttavia, se obbligati a compiere questo passo, ecco come procedere.

In primo luogo, è necessario compilare un modulo online come per la domanda di eTA ma in questo caso è necessario fornire una serie di documenti giustificativi a seconda della propria situazione e del tipo di visto richiesto. È bene pensare di stampare i diversi moduli compilati online assicurandosi che la stampa sia di buona qualità. In seguito, sarà necessario pagare le spese per la domanda di visto e, eventualmente, per la biometria. Senza questo pagamento, che può essere effettuato online tramite carta bancaria, la domanda non sarà trattata.

Bisognerà poi recarsi presso il centro di raccolta delle domande di visto canadese più vicino, pensando di munirsi del passaporto, delle fotografie d’identità, dei vari moduli compilati e firmati e di tutti i documenti giustificativi elencati al momento della domanda online. In particolare, è necessario spostarsi fisicamente in tale centro se occorre comunicare i dati biometrici. È bene evitare di trasmettere la pratica per posta.

Una volta presentato il fascicolo e raccolti i dati biometrici, si riceverà una ricevuta e la risposta alla domanda di visto sarà trasmessa un po' più tardi per posta.

 

È obbligatoria un'assicurazione per entrare in Canada?

Alcuni viaggiatori desiderano anche sapere se sia necessario stipulare un’assicurazione di viaggio per recarsi in Canada. In realtà, non è assolutamente obbligatorio ma fortemente consigliato, soprattutto se si pensa di rimanere nel paese per un certo tempo.

Infatti, questa forma di assicurazione fornisce una copertura sia in caso di incidente o di malattia che di qualsiasi altro inconveniente, come la perdita o il furto dei bagagli e degli effetti personali, e può rivelarsi di grande aiuto in caso di imprevisti.

Esistono formule di assicurazione online specificamente concepite per soggiorni in Canada che consentono di viaggiare serenamente in questo paese senza doversi preoccupare di eventi imprevisti che possono costare molto cari senza una buona protezione.

Sito non affiliato al governo canadese, possibilità di svolgere le proprie pratiche senza spese supplementare nel sito ufficiale